Oltre lo specchio, imprese-piattaforma e comunità-impresa. Esperienze di innovazione sociale dirompente che innescano spazi di immaginario radicale e nuove forme di intrapresa.

infografica01 (scarica il full paper e guarda il video introduttivo) Abstract. Quelle che Addarii (2014) chiama “Open-Platform for Innovation” e quelle che Pais (2014) definisce “Aziende-piattaforma” sono delle organizzazioni del tutto peculiari che non si limitano a produrre beni o servizi ma originano processi innovativi di creazione di valore. Ma cosa accade quando queste organizzazioni si arricchiscono di una tensione ideale al cambiamento radicale in ambito sociale?
Dopo aver già evidenziato una forte connotazione retorica e una chiara fragilità teorica nella elaborazione contemporanea del concetto di Social Innovation (Busacca, 2013), in questo lavoro seguiremo uno stimolo proposto dal CEO di The Young Foundation, Simon Willlis (2013), e adotteremo un approccio critico per analizzare un particolare tipo di impresa: le imprese-piattaforma per l’Innovazione Sociale Dirompente. Continue reading

Advertisements

Droni, disoccupazione, proprietà e potere. E’ sempre la solita storia, ma questa volta di mezzo c’è anche Arduino.

 Pagina 99 Week End dell’8 marzo 2014 ha un inizio pirotecnico, in tutti i sensi. Il pyros è quello della crescente disoccupazione globale. Il tecnico è quello dei droni. Cinque pagine ben fatte che, partendo dagli spunti delle ricerche di Frey e Osborne, hanno il coraggio di dire apertamente quello che sempre più persone pensano: la tecnologia può competere con gli essere umani nello svolgimento di compiti sempre meno routinari e gli esseri umani entrano nel vortice della disoccupazione laddove quei droni sono più precisi, veloci, prestanti ed economici ( “Così l’automazione manda all’aria il mondo del lavoro”). Essere umano vs Drone per guadagnarsi un posto nel sistema produttivo, anche se non sono sicuro che il premio sia proprio una grande ricompensa… Continue reading

Società costituita versus società costituente: accenni da un nuovo filone di ricerca.

 Confrontarsi con il tema della ‘crisi’ è diventato lo sport nazionale – e internazionale -… e quindi non mi sottraggo! Snobbo però l’idea di trasformarlo in un reality show culinario nel quale i partecipanti propongono diverse ricette per uscirne. L’etimologia della parola crisi viene in mio soccorso. Una crisi – dal greco κρίσις, decisione – è un cambiamento traumatico o stressante per un individuo oppure una situazione sociale instabile e pericolosa. Continue reading